Logotipo

Paolo Di Falco

Secondo gli occhi di Clara Ravaglia…

 

 

 

Incontrare Paolo Di Falco e il suo universo fotografico,
calandosi nelle sue immagini, penetrandone il mondo figurativo,
è come intraprendere una navigazione ampia, immergendosi in un territorio ricco di affascinanti complessità. 

La sua produzione, che ho avuto l'opportunità di seguire praticamente dagli inizi, è larga e variegata,
spaziando in molti generi, con eguale disinvoltura e sempre al riparo da ogni superficialità. 

Dal paesaggio al ritratto, dalla foto da studio alla macro, (sempre con riconoscibilità in ogni sezione, pur nel rispetto delle peculiarità di ciascuna), Paolo sa calarsi in ciascun ambito, di volta in volta, semplicemente assecondando la legge inderogabile della propria fantasia e delle personali esigenze espressive. 

Se mi fosse chiesto di tentare una non facile sintesi, una definizione dell'autore e del suo essere figurativo in pochi tratti, ad uso di chi ne incontra i lavori fotografici per la prima volta, credo che mi servirei di due soli sostantivi:

 

Originalità ed eleganza.

 

La prima, l'originalità, è praticamente la sua firma, sempre in agguato, sia che Paolo si cimenti con un orizzonte di nuvole morbide riprese da un volo aereo, sia che spazi dall'alto sulla bellezza silenziosa di un tramonto lacustre, oppure incontri lo sguardo attento e le infinite tenerezze di un volto di bambino davanti al suo obiettivo. C'è sempre, sotto la superficie, una forma di scandaglio del mondo circostante, a raccontarcene le realtà colorate, ma soprattutto i palpiti più segreti, le verità meno apparenti ma, per la sua personale sensibilità, più preziose.
Spesso escono dal fotogramma, là dove non le avremmo notate, suggestioni di linee, tinte inusuali, ombre e luci rivelatrici, che lavano i suoi lavori migliori da ogni rischio di convenzionalità e ci donano semplicemente il suo punto di vista fotografico, sulle persone e sulle cose.
La seconda, l'eleganza, è poi un tratto distintivo che non scorda mai nel cassetto. Paolo è ben conscio di come sia importante anche il modo con cui si porge un lavoro alla fruizione, e alla eleganza non rinuncia mai, senza forzature e con naturalezza. La sua tecnica è oggi consolidata, le postproduzioni sempre attente, le elaborazioni digitali in ogni caso misurate, per non stravolgere il soggetto.
Termino aggiungendo che dopo la conoscenza a distanza via web, le interazioni via forum, ho avuto il piacere di incontrare personalmente l'autore e frequentarlo umanamente, e vederlo al lavoro durante le sessioni fotografiche, è sempre, oltre che divertente, rivelatore: si avverte la voglia di interagire, lo sguardo curioso ma rispettoso delle cose, l'intenzione di cogliere stati d'animo senza rubarli, di interpretare senza stravolgere, narrando con una professionalità che non scorda il lato giocoso delle cose, ma in ogni caso considerando la fotografia un modus comunicativo a mille facce e non semplicemente un divertimento.
E sempre in cammino, in una crescita umana e fotografica, che continuano a viaggiare parallele.

Con rispetto e amicizia
Clara Ravaglia

Informazioni

Sarò felice di ricevervi su appuntamento per pianificare insieme il servizio fotografico del giorno più bello.